Theme Settings
Background Color
Background Texture
Body font
Header font
Navigation font
Link Color
Footer Link Color

Chi siamo

BENVENUTI

I principi della cosmesi moderna hanno origini lontane acquisite dalla sapienza millenaria di antiche culture che, straordinariamente attente all’espressione di benessere in ogni manifestazione di vita quotidiana, bramavano risultati di bellezza con sofisticate mescolanze di rimedi naturali e deliziavano l’olfatto con intense fragranze sprigionate da preziosi olii essenziali. Rielaborando tali esperienze del passato ha inizio l’evoluzione dell’attuale industria cosmetica che, sostenuta da nuove tecnologie di ricerca, si arricchisce di combinazioni, ottenute tra una maggiore varietà di ingredienti, sempre più complesse ed efficaci. In questo contesto si inserisce Finmark con il suo percorso proiettato alla ricerca di trattamenti sempre più esclusivi da offrire, come principali protagonisti, ai suoi interlocutori.

NOI siamo quello che facciamo, SEMPRE.
L’ECCELLENZA non è un atto ma UN’ABITUDINE

Nata con l’intento di offrire al mercato italiano cosmetici di grande qualità, Finmark si caratterizza per la raffinata offerta di prodotti di bellezza accuratamente selezionati tra i marchi internazionali più prestigiosi ed affermati nell’ambito dei trattamenti di alta cosmetica.

Con le sue proposte Finmark introduce cosmetici dal contenuto innovativo, sinonimi di classe e di prestigio, diffondendo la tradizione di marchi che, nel corso degli anni, hanno saputo fondere ricerca ed estro in trattamenti esclusivi e personalizzati. Le formule uniche ed eccezionalmente efficaci perfezionano creme all’avanguardia per le diverse esigenze cutanee ed arricchiscono soluzioni per un makeup sofisticato e dalle colorazioni versatili ideali per sottolineare il proprio fascino. Sublimi profumazioni incontrano preziosi materiali dalle forme armoniose per trasformare le fragranze in veri e propri gioielli incastonati in elementi lussuosi e decorativi; gioielli inebrianti da indossare in un connubio di piacere visivo e olfattivo. Finmark è ricerca di benessere, del corpo e della mente ed è convinta che l’attenzione ai dettagli, la raffinatezza e l’eleganza siano caratteristiche imprescindibili di creazioni che, per distinguersi, implicano un intenso lavoro di ricerca. La filosofia della Finmark si sviluppa proprio su questo concetto, per cui anche il suo impegno costante e la continua ricerca si riflettono in un servizio esclusivo in cui ogni parte coinvolta, dal fornitore al cliente finale, partecipa come elemento necessario del rapporto in un armonico scambio. L’elegante logo, sapientemente pensato sull’essenza di Finmark, racchiude in sé la combinazione di tali principi.

CONTESTO

Ogni grosso cambiamento che ha caratterizzato la storia dell’uomo ne ha influenzato tutti gli aspetti della vita. Così il XV secolo, con i suoi fermenti innovativi ha portato profondi mutamenti negli aspetti sociali, economici e mentali del periodo in esame. E allora le nuove scoperte geografiche, il consolidamento della rivoluzione commerciale con il conseguente aumento della circolazione del denaro, l’avvento del capitalismo, la nascita di nuove banche, le innovazioni tecnologiche, vedono disegnarsi una nuova struttura sociale che contrappone la borghesia alla nobiltà, dove la prima assurge ad un ruolo paritario rispetto alla seconda grazie all’accumulo di capitali, frutto del proprio lavoro e non di un diritto acquisito dalla nascita. Ed in questo contesto anche l’arte subisce l’influenza del momento storico. Infatti dopo secoli di arretramento culturale e di lentissimo recupero civile, un nuovo movimento culturale sorto in Italia e propagatosi tutta l’Europa, l’Umanesimo, propugna un rinnovamento della cultura basato su una maggior conoscenza del mondo classico greco-latino. In questo quadro storico l’arte fiamminga muove i suoi passi nelle regioni meridionali dei Paesi Bassi e settentrionali dell’attuale Belgio facendo divenire protagonista delle proprie rappresentazioni artistiche le natura che viene rappresentata ponendo attenzione a tutte le sue particolarità, in cui l’uomo è un aspetto essenziale, ma non predominante e dove, infine, la luce diviene il fattore principale e unificante della visione. Ed è con Jan Van Eyck (ca. 1390-1441) che l’arte fiamminga si afferma nei suoi caratteri essenziali. Nel 1434 dipinge il famoso quadro “Il Ritratto degli Arnolfini” che come una icona del secolo in questione, riassume lo spirito e l’ideologia del tempo concentrando in una sola opera pittorica l’unicità e, allo stesso tempo, la ricchezza del periodo.

IL RITRATTO DEGLI ARNOLFINI

Analizzando in dettaglio il quadro (un olio su tavola, attualmente alla National Gallery di Londra) si scopre una attenzione al particolare che dà vita ad un’opera realistica, raffinata e per quei tempi, assolutamente unica. Infatti l’autore è l’unico pittore nordico del XV secolo a firmare regolarmente le proprie tavole; inoltre in essa vengono rappresentati dei personaggi contemporanei dell’artista mentre svolgono l’azione in un interno del loro tempo. La scena rappresenta probabilmente il matrimonio di Giovanni Arnolfini, un mercante italiano recatosi nei Paesi Bassi per affari e Giovanna Cenami, figlia di un mercante italiano. I valori espressi dall’opera di Van Eyck sono sia tradizionali, il matrimonio, l’amore coniugale dove è evidente la signorilità e il rispetto fra i due coniugi, sia innovativi, lo specchio convesso, la firma dell’autore sulla parete in fondo; il tutto equilibrato da un gioco di luci e colori mai eccessivo, ma misurato per ottenere un effetto ricercato e pur sempre armonico. Nel quadro si notano, inoltre, evidenti elementi che donano un sapore familiare e intimo alla scena: il cane, gli zoccoli poggiati di lato, e, soprattutto la sposa in attesa di un figlio; tutto ciò dona un senso di continuità alla situazione, nella quale i coniugi sono sicuri di poter garantire un futuro sereno al proprio bambino, forti della posizione sociale acquisita. Allo stesso modo, la Finmark coniuga una impronta tradizionale, che vede come solida base di partenza un rapporto mai superficiale e sempre intenso con le controparti, con una prospettiva all’avanguardia e volta al risultato, dove la visione allargata del contesto (come lo specchio convesso) permette di cogliere opportunità e bisogni lì dove un’attenzione più superficiale non è in grado di fissare. Inoltre è da sottolineare che i personaggi dipinti sono rappresentanti della borghesia del tempo che ha raggiunto quel tenore di vita grazie ad uno sforzo costruttivo e al proprio lavoro, ed è una borghesia che ha acquistato dignità e che osserva una raffinata etichetta di corte in cui nessun gesto è scorretto o fuori luogo, proprio come la clientela cui si rivolge la Finmark, specchio, a sua volta, della modalità operativa della stessa, sempre dettata da classe e rispettabilità come risultato di un lungo lavoro di ricerca orientata e attenta alle esigenze delle parti interessate. La particolarità più interessante del quadro è lo specchio dipinto sulla parete posteriore che oltre ad avere la peculiare forma convessa, mostra riflessi altri due personaggi che stanno osservando la scena: probabilmente uno dei due è l’autore stesso del dipinto che, come una presenza delicata, osserva la scena. La Finmark come un osservatore discreto segue tutto il processo senza interferire, assicurandosi della sua integrità e lasciando come protagonisti gli altri. Se a tutto questo si aggiunge il particolare uso della luce, caro agli artisti umanistici, che in quest’opera ravviva la scena delicatamente e permette di isolare dettagli affascinanti senza che Van Eyck debba inserire appariscenti effetti luminosi, il risultato è quello di un opera che attira inevitabilmente l’attenzione sui particolari. Ed è questa attenzione ai dettagli rappresentati con sobria eleganza e raffinatezza, è questa ricerca del particolare come elemento sinergico per completare il significato dell’opera, che ritroviamo come elementi fondanti nello spirito che anima la Finmark, e che scopriamo in questo quadro espressi in forma artistica. La raffinatezza, l’eleganza e la sobrietà sono principi che caratterizzano lo spirito di un qualunque tipo di opera che vuole essere distintiva e che, allo stesso tempo, sottintende un intenso lavoro di ricerca. Il principio fondante della Finmark si ritrova proprio in queste parole, dove un impegno costante e una continua ricerca guidata da uno spirito di armonizzazione delle parti trova la sua esplicazione nella realizzazione di un servizio in cui ogni parte coinvolta, dal fornitore al cliente finale, partecipa come elemento necessario del rapporto.

EVOLUZIONE DEL LOGO. DAL QUADRO AL SIMBOLO

“Un logo che racchiude il senso e lo spirito della FINMARK. Un segno distintivo che con pochi tratti sintetizza e identifica un impegno costante e una continua ricerca, guidata da uno spirito di armonizzazione, dove ogni parte interessata è un elemento essenziale.”